Inaugurazione Spazio Tilt! – Bologna 17/11/2012

Ed ecco arrivare per  gli amici di Retrocampus il mio piccolo report, sull’inaugurazione di Spazio Tilt! , forse non tutti sanno che il 20 Ottobre 2012 è stato aperto a Bologna, come si autodefinisce ironicamente, Il Bignami del Museo del Flipper, realizzato dall’associazione Tilt! , capitanato da Federico “wiz” Croci.

Spendiamo due righe sull’associazione Tilt!, progetto nato come risorsa di rete (già dai tempi delle vetuste BBS) interamente dedicata agli apparecchi da intrattenimento automatici, oltre a segnalare eventi e news, raccoglie materiale cartaceo, depliants, ma anche manuali, schemi elettrici e altro, insomma un punto di ritrovo per appassionati italiani e non solo, anche all’estero riscosse un buon successo. Tra gli anni 1995/1996  venne fondata un’associazione no-profit Tilt! e registrato il dominio www.TILT.it.

Arriviamo ai giorni nostri, il naturale percorso evolutivo di  questa passione, si concretizza con la creazione di una circolo aperto ai soci, di cui tutti possono farne parte, prende il nome  di Spazio Tilt! , un luogo per appassionati e di flipper, vecchi videogiochi, e retrogaming in generale… ma anche per curiosi, per chi vuole farsi una partita ad un gioco ormai sparito dai bar.

Tante altre info, e comunque per seguire tutte le news, come dicevo su www.spaziotilt.it trovate tutto, qua invece ecco le foto e due mie  parole sull’inaugurazione, che si è tenuto il giorno 17 novembre 2012, evento che non potevamo perdere, lo spirito  e l’energia profusa in questo progetto sono in perfetta armonia con il mio spirito retrò.

Nel mentre ho anche approfittato per far due  chiacchiere con Federico Croci, che è stato gentilissimo, nonostante era presissimo a dirigere tutto e accogliere personalmente i visitatori, ha trovato un attimo anche per farmi un prezioso autografo, i lettori di vecchia data di riviste di videogiochi, ricorderanno con il simpatico bolognese scriveva sulla rivista “Computer + Videogiochi”, della Jackson, curando personalmente la sezione “Pinball Wizard”, una guida spirituale indispensabile e unica per chi ama i flipper.

Diciamo subito l’unica nota negativa, se così vogliamo chiamarla, lo spazio non era tanto, ma cavoli, darei non so cosa per portare una realtà così bella, che sprizza passione, anche nella mia città… il piatto forte sono i bellissimi flipper, con le loro mille luci e la magica pallina  argentata, sono anche presenti anche tre cabinati, che non potevano assolutamente mancare ovviamente, uno upright classico da barettino e due bellissimi cocktail, con  tanto di seggioline per poterseli gustare belli comodi.

Chiudono le attrazioni, tutte freeplay sottolineamo, un paio di  giochi meccanici, e i classici e intramontabili calcio balilla.

Il tutto raccolto in una stanza adornata con stile e gusto squisitamente retrò, mi son piaciuti particolarmente i quadretti dove sono ripresi personaggi e celebrità noti accanto a flipper o cabinati arcade, mi ha fatto sorridere non poco quello di Bruce Springsteen e di Michael Jackson… e  anche il proiettore di diapositive, molto vintage, proponeva in sequenza (e con ottima definizione) locandine e foto a tema.

I flipper presenti, e lo dico subito non sono un esperto, nonostante ci abbia infilato centinaia di monetine, mi sembra giusto spendere due righe per quelli che almeno conosco un poco… comunque su ognuno  di essi era presene una targhetta con i dati salienti, al prossimo giro me li segno tutti: iniziamo con uno splendido Black Knight della Williams, credo anni ’80, afianco quello dedicato  ai Gun’s’Roses della Data East, anno 1994, con una spettacolare  pistola per “sparare” le palline sul piano di gioco, davvero trash. Si prosegue con quello di Elvira, anno 1996 sempre della  Williams, passiamo poi a Bad Cats, anno 1989 ancora Williams e per  finire (di quelli che so) Medieval Madness, Williams 1997.

E per finire questa prima esplorazione, ecco i dati per raggiungere questa mecca per noi appassionati 🙂

SPAZIO TILT! in via Stalingrado59 aBologna, vicinissimo alla  Fiera ed alla tangenziale cittadina. L’ingresso a SPAZIO TILT! e’  gratuito; e’ pero’ necessario tesserarsi a PLANIMETRIE CULTURALI  per entrare nella intera struttura. Ci si puo’ tesserare  all’ingresso, sono disponibili due tipi di tessere – giornaliera  al costo di 2 euro, ed annuale al costo di 10 euro.

Mauro Corbetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *