Presentazione

In un mondo tecnologico a “dimenticanza rapida” come quello del computer che appare sempre proiettato verso il futuro in termini di miglioramenti continui (vedi legge di Moore) occorre di tanto in tanto sapersi soffermare e guardare indietro per riconoscere e ricordare le pietre miliari del cammino finora percorso.

MANIFESTO COMPUTER HISTORY”

 

Il 25 settembre 2014, con enfasi e giusto orgoglio il nostro segretario Carlo Santagostino annuncia su Facebook che il presidente Giorgio Morocutti ha firmato gli atti della nostra nascita come associazione culturale ufficialmente riconosciuta.

Ma cosa è esattamente una “Associazione Culturale”? E’ una associazione costituita da volontari che si dedicano principalmente alla divulgazione e valorizzazione culturale. Nel nostro caso, parliamo di RetroComputing ovvero storia dell’informatica dagli anni 70 ad oggi e raccolta e mantenimento in vita di macchine storiche. A dirla tutta, data la gratuità con cui le attività vengono svolte sarebbe più corretto definirle associazioni di volontariato culturale, apolitiche, apartitiche e senza scopo di lucro.

La missione di RetroCampus:

L’Associazione persegue esclusivamente finalità di utilità sociale, nel Settore della Storia dell’Informatica. L’associazione, a solo titolo esemplificativo si prefigge di:

1. recuperare conoscenze e materiale inerente alla storia dell’informatica;

2. restaurare il suddetto materiale;

3. preservare, condividere e divulgare le suddette conoscenze ed il suddetto materiale;

4. promuovere ed organizzare l’apertura di un “Museo dell’Informatica” avente una o più sedi e che possa essere di livello nazionale o internazionale;

5. ogni altra attività idonea al raggiungimento delle proprie finalità.

Per il raggiungimento delle proprie finalità, l’Associazione potrà:

compiere tutti quegli atti e concludere tutte quelle operazioni necessarie ed utili alla realizzazione degli scopi sociali, collaborando con altre Associazioni od Enti, nazionali od esteri, che svolgano attività analoghe o accessorie all’attività sociale.”

Come è possibile, quindi, arrivare all’obbiettivo che ci prefiggiamo? Come tutte le associazioni culturali, attraverso una fitta rete di volontari, che costituiscono appunto l’associazione stessa, agiscono su tutto il territorio nazionale fornendo un servizio di utilità pubblica sulle tematiche prefissate.

Il nostro Consiglio di Amministrazione è costituito da:

  • Giorgio Morocutti, Presidente;
  • Carlo Santagostino, Segretario;
  • Mauro Corbetta, Vice Presidente;
  • Moira Gritti, Consigliere;
  • Cesare Marini, Consigliere;
  • Ricardo Mottola, Consigliere;
  • Marco Miccoli, Consigliere;
  • Massimiliano Sforzini, Consigliere.

La nostra sede attuale è a Rovato (BS), in via Europa n.54. Un ampio spazio di circa 400mq in fase di sistemazione messa a disposizione dal segretario Carlo Santagostino.

Aggiornamento 30 Ottobre 2015 – Storia del videogioco

Retrocampus Cresce! E’ stata ufficializzata la nuova sezione locale Retrocampus Garda, con sede in via Trento 11, 37010 a Pastrengo ( VR ) dedicata al recupero, preservazione e condivisione della storia del videogioco.

La nuova sezione Retrocampus è specializzata nella preservazione dei videogiochi “arcade” con un laboratorio di riparazione e restauro.

Il Consiglio di Amministrazione della nuova sezione è costituito da:

  • Alessandro Bolgia, Presidente;
  • Massarotto Andrea, Segretario.

per informazioni o per visitare la sede contattateci a questo indirizzo e-mail: arcade@retrocampus.com

Contatti, visite e donazioni

Segnaliamo che chiunque voglia partecipare ai lavori di sistemazione o abbia macchine bisognose di interventi manutentivi o abbia macchine da donare può contattarci tramite mail:

info@retrocampus.com

Progetti in essere

Attualmente sono in fase di perfezionamento contatti con scuole e associazioni per concordare una serie di incontri sulla storia dell’informatica e del videogioco che crediamo fortemente valga la pena di essere conosciuta.

A tal proposito segnaliamo che il nostro segretario Carlo Santagostino tiene una rubrica di storia dell’informatica in podcast che potete trovare a questo indirizzo:

www.archeologiainformatica.it

che sarà la base su cui si articoleranno gli interventi presso le scuole.

Retroedicola Videoludica

Un altro progetto di Retrocampus, ideato, realizzato e curato dal nostro vice-presidente Mauro Corbetta punta alla creazione di una “vera” biblioteca fatta di riviste Informatiche e Videoludiche, in modo che tutto l’enorme archivio di cui disponiamo, raccolto per il progetto di scansione documentale, non resti relegato in anonimi scatoloni una volta terminata la loro trasposizione digitale, ma venga dato modo a tutti di poter consultare questo prezioso archivio. Quello che manca ora è solo lo spazio fisico, ma come accennato, ci sono buone prospettive per il futuro.

Trovate il sito di RetroEdicola Videoludica, dove è possibile vedere tutto il lavoro svolto, aggiornato quotidianamente da numero volontari a questo indirizzo:

www.retroedicola.it

Per informazioni, richieste, collaborazioni e donazioni, la mail di riferimento è: mauro.corbetta@gmail.com

Iscrizione all’associazione

E’ possibile associarsi e far parte della nostra grande famiglia di appassionati retro-informatici: la quota è pari a 25€ l’anno, che saranno usati, come da statuto, per spese esclusivamente per l’associazione. Oltre alla tessera, si avrà diritto a ricevere a casa gratuitamente la rivista “RetroEdicola Videoludica” e i suoi speciali.

I versamenti dovranno essere effettuati con bonifico bancario sul nostro conto corrente presso le Poste Italiane con il seguente IBAN:

IT 72 Z 07601 11200 001026657088 intestato a RETROCAMPUS

Per ogni altra informazione non esitate a scriverci a info@retrocampus.com

 

Il Team di RetroCampus

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *